A 80 anni simula ricatto e truffa amica

Credeva di essere ricattata dal suo ex amante: ma i soldi che per quasi dieci anni ha versato ogni mese - dai 500 ai mille euro - in realtà finivano al suo compagno, un signore di 80 anni che ha inventato un ingegnoso sistema per truffarla. L'uomo è stato fermato dalla polizia: ora è stato sottoposto al divieto di avvicinamento nei confronti della vittima e del divieto di dimora nello stesso Comune di residenza. La storia si è svolta a Vercelli. La parte lesa è una donna di 63 anni che immaginava di essere stata costretta a pagare perché non saltasse fuori una sua relazione clandestina di parecchi anni prima. Il compagno, che è riuscito a incassare in tutto 50 mila euro, si era proposto come intermediario. "Diceva - ha raccontato la signora - che voleva solo proteggermi. Non voleva che incontrassi quel mio ex amico: sarebbe stato troppo pericoloso per me". L'ottantenne, secondo quanto è emerso, aveva condito il racconto con minacce di morte presentate da fantomatici zingari.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Caresanablot

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...